Trieste multireligiosa

La Sinagoga, ph. Promotrieste, Crozzoli

1° giorno Trieste

Arrivo dei partecipanti a Trieste e incontro con la guida in Piazza Unità, per addentrarsi nel Borgo Teresiano visitando la neogotica chiesa evangelico-luterana. Si raggiunge quindi il Canal grande, babele di lingue, culti e culture, con S. Spiridione e la cattolica S. Antonio Taumaturgo. Passeggiata per raggiungere la Sinagoga (eventual e visita interna a pagamento). Rientro verso il Borgo Teresiano passando davanti alla chiesa valdese e attraverso il ghetto ebraico per approdare alla chiesa di S. Nicolò dei Greci. L’itinerario si conclude in Piazza Unità d’Italia, salotto pubblico e laico della città. Pranzo libero e nel tema della mattina come il Museo della Comunità ebraica “Carlo e Vera Wagner” oppure il Museo della Comunità greco orientale “Costantino e Mafalda Pisani”, oppure visita al cimitero ebraico. Cena in un ristorante tipico della città e pernottamento in hotel.

2° giorno: i castelli di Trieste

Prima colazione in hotel e visita al Castello di Miramare, attrazione turistica più importante di Trieste che si trova proprio a ridosso del golfo. Il bianco castello da favola, circondato da un verde e lussureggiante parco, si affaccia su mare blu, battuto dal vento: questa romantica descrizione ben si adatta alla residenza fatta costruire tra il 1856 ed il 1860 dall'arciduca Massimiliano d'Asburgo per la sua amata giovane sposa. Oggi il castello ed il parco sono aperti ai visitatori, sempre molto numerosi. Mentre il castello attira principalmente i turisti, il parco è anche meta domenicale dei triestini che, passeggiando sui sentieri tra la lussureggiante vegetazione voluta da Massimiliano, trascorrono alcune ore all'aria aperta. All'interno del castello sono aperti al pubblico gli appartamenti privati, le stanze desinate agli ospiti, i vari saloni, la biblioteca-studio e la magnifica sala del trono, recentemente restaurata e riportata all'originario splendore. I sentieri del parco, sempre perfettamente conservati, permettono di passeggiare in un ambiente variegato e di notevole interesse botanico. Trasferimento sul Carso per la visita ad una cantina vitivinicola, scavata nella pietra carsica, seguita da una degustazione di vini tipici e del prosciutto e salame, prodotti artigianalmente senza chimica da maiali allevati allo stato brado in Carso. Trasferimento in Piazzale Oberdan per prendere lo storico tram di linea che porta ad Opicina (linea non attiva fino all’autunno 2017 almeno). Il Tram di Opicina, detto anche Tram de Opcina in dialetto triestino, è uno dei simboli di Trieste. Si tratta di una trenovia unica nel suo genere, in funzione a Trieste fin dal 9 settembre 1902, che collega il centro di Trieste a Opicina, nel Carso triestino. Il tragitto è lungo circa 5 km, con un dislivello di 329 metri e con una pendenza massima del 26%. 

In alternativa visita al Colle San Giusto, alla Cattedrale (principale edificio religioso cattolico della città), al Teatro Romano, voluto dall'Imperatore Traiano ed edificato tra il I ed il II secolo d.C., ed al castello San Giusto (fortezza-museo situata sul colle omonimo).

Rientro a Trieste e visita a una delle mostre programmate in onore del trecentenario della nascita di Maria Teresa d’Austria: “Abiti di corte nei ritratti del Settecento dei Civici Musei di Storia ed Arte” presso il Museo Sartorio (12 maggio – 01 ottobre) e “Maria Teresa d’Austria: il lazzareto teresiano e lo sviluppo di Trieste al tempo degli Asburgo” presso il Museo Postale Telegrafico della Mitteleuropa” (13 maggio - 08 ottobre). Cena in un ristorante tipico e pernottamento.

3° giorno: l’Abbazia di Rosazzo e Cividale del Friuli

Prima colazione in hotel e trasferimento all’Abbazia di Rosazzo, situata in località isolata sulle colline a nord-est di Manzano. Ha rappresentato in passato, soprattutto grazie alla sua posizione geografica, il punto di connessione fra occidente e oriente. Edificata intorno all'anno mille, la chiesa abbaziale è in stile romanico ed è dedicata a San Pietro Apostolo; porta i segni delle ristrutturazioni avvenute nel tempo, che si possono riscontrare negli elementi architettonici, risalenti ad epoche diverse (altomedievali, cinquecenteschi ed ottocenteschi). Proseguimento per Cividale del Friuli, città di rilevante importanza storica e visita guidata. Caratteristico è il Ponte del Diavolo con la suggestiva vista sul fiume Natisone, che la leggenda vuole costruito dal diavolo in cambio dell'anima del primo passante. Degni di nota sono il Tempietto Longobardo, la più importante e meglio conservata testimonianza architettonica dell'epoca longobarda, il Museo Tesoro del Duomo ed il Duomo, che al suo interno ospita la famosa Pala d’Argento di Pellegrino II. Pranzo libero e fine dei servizi.

 

Quota di partecipazione in camera doppia a partire da            €  235,00

(minimo 20 partecipanti)          

Quota di partecipazione in camera doppia a partire da             € 230,00

(minimo 15 partecipanti)         

Supplemento singola a partire da €  50,00

La quota comprende:

- sistemazione in hotel 3 stelle a Trieste, in camere doppie con servizi privati; - trattamento di pernottamento e prima colazione; - n° 1 degustazione; - n° 2 cene tipiche al ristorante; - n° 2 mezze giornate di visita guidata a Trieste e Cividale.

La quota non comprende:

- il trasporto (quotazione su richiesta di noleggio auto, ducato e bus); - la tassa di soggiorno in hotel (al momento non istituita), gli ingressi; - le bevande, le mance, gli extra di carattere personale e tutto quanto non specificato sotto la voce: la QUOTA COMPRENDE. 

 

Per informazioni e prenotazioni

2 EastItaly - RETE DI IMPRESE

info@2east.it 

T: +39 0434 564112 /  +39 335 8489442



Scarica PDF (486 kB)
Co-organizzatori


Con la partecipazione di








Sponsor


TOP