Cimitero Greco-Ortodosso

Paul Morand, diplomatico, biografo, saggista e cronista francese, membro dell’Académie Française legò indissolubilmente il suo nome a Trieste dove visse per anni e dove è ancora sepolto al Cimitero greco-ortodosso. Nella vita di Paul Morand entrò nel 1927 Hélène Chrissoveloni, moglie divorziata del principe Soutzo ed entrata nella leggende della Belle Epoque, grazie anche al fatto che Marcel Proust a lei dedicò All’ombra delle fanciulle in fiore. Hélène era figlia di una triestina, appartenente alla ricca famiglia degli Economo, proprietari di Barcola e dell’omonimo palazzo in Piazza Libertà (arch. Giovanni Scalmanini). Paul Morand parlò di Trieste nella sua ultimo opera Venises.

Co-organizzatori


Con la partecipazione di








Sponsor


TOP